EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Antennina di Milano

Centro Diurno Psicosociale per minori, adolescenti e giovani adulti

L’Antennina di Milano, accreditata al sistema socio-sanitario della Regione Lombardia, nasce per offrire un servizio nell’ambito psico-socio-sanitario rivolto a minori e giovani adulti fino a 25 anni con l’obiettivo di articolare una piccola rete di servizi finalizzata a favorire nuovi percorsi di accoglienza e di trattamento. In particolare si rivolge a quei casi che difficilmente si lasciano collocare in un’area specifica (penale minorile, socio-educativa, socio sanitaria, sanitario…) e che pertanto restano confinati in quel “territorio di nessuno” ben noto agli addetti ai lavori.

Le attività si svolgono tutti i giorni dalle 14,00 alle 17.00.  Il tempo nel Centro Diurno è ripartito tra momenti ludico e ricreativi, ovvero occasioni di socializzazione, nel quale i soggetti possono interagire liberamente tra di loro e con gli operatori presenti e atelier/laboratori più strutturati. Vi sono anche momenti di formazione/roll playing per i programmi di inserimento lavorativo per coloro che ne mostrano interesse.

Ogni singolo intervento viene costruito a partire da un progetto individualizzato che prevede la valorizzazione delle competenze specifiche del singolo e delle potenzialità della famiglia e del contesto, tenendo sempre presente  che il nostro impegno è quello di creare un’offerta a partire da una domanda.

Si rivolge in particolare a soggetti affetti da problematiche e patologie ad alto impatto sociale con specifiche difficoltà di apprendimento e con disturbi del comportamento (es. minori maltrattati, abusati, trascurati, con deprivazioni sociali e individuali, minori stranieri non accompagnati, minori e giovani adulti con disturbi comportamentali, con difficoltà di adattamento, o affetti da psicopatologie ecc.).

Oggi risulta difficile, per certi versi quasi utopico, incontrare delle diagnosi “pure”. In realtà quasi sempre ci troviamo di fronte quadri diagnostici complessi, multidimensionali. Spesso a una psicopatologia di struttura si aggiunge una condizione di svantaggio socio-culturale, di povertà, di degrado sociale e famigliare. Ciò può senza ombra di dubbio favorire l’abbandono scolastico, la dipendenza da sostanze, da gioco d’azzardo, condotte devianti e altri fenomeni emarginalizzanti.

Gli interventi sono articolati su tre livelli:

  • intervento sul soggetto;
  • intervento di sostegno ai genitori e familiari;
  • intervento sull’ambiente di vita (es. scuola).

Operatori: 1 psicologo/coordinatore, 2 operatori con funzioni psico-educative e il Direttore Clinico.

Ospiti accolti nel 2013: 20 ragazzi

Indirizzo: via F. Daverio 7, 20122 Milano (MI) tel. 02 54123166  – fax 02 5512644           cell. 348 3290133

Direttore prof. Giuseppe Pozzi, giuseppe.pozzi@artelier.org.

Coordinatore dr.ssa  Katia Romelli,  katia.romelli@artelier.org

Per saperne di più cliccate su Carta Servizi

Per scaricare gli allegati cliccate su Allegati 1e2_Minori   Allegati 1e2_GiovaniAdulti