EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Ricerca e progettazione

Artelier promuove e rende operative le potenzialità di intervento della psicoanalisi, soprattutto in risposta ai nuovi sintomi che rappresentano il malessere e il disagio nella società contemporanea attraverso la ricerca e la progettazione.

Artelier costituisce un osservatorio privilegiato dei nuovi bisogni e dei nuovi disagi sociali connessi alla salute mentale. Ed è per questo che ha allestito un’apposita sezione di studio e ricerca per la progettazione di interventi clinici sul territorio e per l’organizzazione di dibattiti, conferenze ed eventi di interesse clinico culturale.

La progettazione, realizzazione, anche per conto terzi, di attività clinica, diagnostica, terapeutica e riabilitativa è garantita da anni di esperienza sul campo. Inoltre l’attività clinica, con particolare riguardo alla cura e all’assistenza del terzo debole, è realizzata secondo gli orientamenti del campo freudiano tramite l’ Istituto freudiano  e le sue attività.

Inoltre Artelier si adopera per lo studio e la realizzazione, anche per conto di terzi, di progetti ricreativi ed educativi rispondendo alle esigenze della collettività (infanzia, adolescenza, gioventù, anziani) attraverso attività tese anche alla prevenzione del disagio. Tali proposte riguardano la fornitura di servizi in ambito sociale ed educativo, quali:

a) assistenza e recupero di soggetti socialmente disagiati attraverso attività psicomotorie, laboratori artistici, gestione di centri laboratoriali, interventi mirati in collaborazione con enti pubblici e privati, scuole di ogni genere e grado, università, scuole di specializzazione, ospedali, istituti carcerari e servizi sociali territoriali;

b) formazione clinica, artistica e culturale attraverso progetti mirati volti sia agli associati sia ad altri soggetti interessati; progetti di formazione per aziende sanitarie e socio-sanitarie, istituti clinici ed educativi, medici, psicologici, operatori sanitari, insegnanti, educatori, coordinatori o altre figure di riferimento.