EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Archivio | Poesie

Altalena di memorie

Nel tuo vagare altalenante tra solitudine e giovinezza, fluttuanti i ricordi vacillano in una realtà artefatta mista di presente e passato, rarefatta inconsulta vertigine di memoria smarrita tra echi di parole oscillanti nelle anse oscure di un cervello rannicchiato nel suo guscio. E ti ritrovi sperduta come un bambino lasciato per strada e ti senti […]

Leggi tutto →

Till we have faces

Prima che fossero volti non solo un delicato debole volgersi erano corpi messi in fila le nostre vite come valigie stipate nella stiva di un autobus nelle albe ci aspettavano processi la sera condanne quando il fuoco si spegneva prima che si volgessero prima che si posassero negli occhi di un mite (s)confitto su una […]

Leggi tutto →

Sogno

Sogno Sogno di mezza estate Sogna finchè hai voce Quando la notte è scura Quando il giorno inizia Il sogno cogli Come primizia Come segno di alte mura Che difendono la tua città Sogno eppur son desto Voglio che si è fatto posso Sogno è un mare mosso Sogno di svegliarmi presto   Giosuè Banconi […]

Leggi tutto →

Giugno 2015

Di male, cosa ti ha combinato un ragazzo sensibile? Voleva avere le tue attenzioni in un modo incredibile. Se non lo sai, te lo scrivo io, la gelosia fa parte dell’amore e della sua magia. Tua madre così immune e rigorosa non ti avrebbe vista vestita da sposa, lo sapeva, d’altronde dopo la nostra rottura […]

Leggi tutto →

Amore insicuro (Sonetto)

Il tuo corpo incantevole mira magicamente ad allontanare lo sguardo dai tuoi occhi che tira una fune che è d’abbandonare, noi due non siamo saturi di ira, l’amore nostro a tutti doniamo, diranno: “non valete una lira”, tutti questi dovremo perdonare. Io e te nell’universo discreto non viviamo per il risentimento né per ogni umano […]

Leggi tutto →

L’amicizia

Presentazione della poesia “L’Amicizia” a cura di Giuseppe O. Pozzi  La poesia di solito è già l’espressione di un’anima che ha provato gli effetti utili dell’incontro con la sofferenza. Le 35 poesie di Maria Cristina Fonseca pubblicate nel libro “La sorte” (OTMA ediz 2018) ne sono una testimonianza? Non ha importanza sapere se Fonseca ha […]

Leggi tutto →

Ho ascoltato

Ho ascoltato Ho ascoltato il suono melodioso del vento. E’ come un organo che soffia delicatamente le note dell’anima. Ti ascolta silenzioso nelle ore calde e fa sentire la sua voce di sera. E’ il vento della nostra amicizia.   Luca Grippa

Leggi tutto →

Primavera

La primavera è dannatamente strana: annuncia la vita che si risveglia e i colori così accesi quasi fanno male agli occhi. Il mio corpo ancora fatica ad accettare questa bellezza. Rinascere è straordinario, ma ha un prezzo: il vuoto che non si colma, il dolore è stringente, le lacrime sono un fiume. I conati di […]

Leggi tutto →