EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

— PRIMAVERA —

Lo senti nell’ aria
quel tepore + dolce,
ke altro nn e’,
ke il profumo
ke preannuncia
la PRIMAVERA?
E’ profumo
di terre,
ke si risvegliano
dopo il lungo inverno.
E’ profumo di viole
ke okkieggiano,
kon okki
d’ arkobaleno
e innamorati.
E’ profumo di prati,
ke si rinnovano,
e invitano
a sdraiarcisi su.
La terra ha fretta,
x tutti gli allegri
kambiamenti
da fare.
E trasmette
q. ansietta
al genere umano.
Ke korre
ankora di piu’,
kome formikine
impazzite.
Meno male,
ke poi…..
arriva il poi.
E tutto ritrova
armonia ed ordine.
Almeno in natura.
Per il genere umano…
c’e’ tempo.

 

Enza

 

__________________________________________________________________

 

Una lettrice della poesia “– Primavera –“

Lo scorrere del tempo è scandito dal susseguirsi delle stagioni ed è per gli esseri umani un timer che ricorda loro la propria mortalità. Questa poesia è rivolta alla natura e al suo continuo rinnovarsi, alla terra in cui i fiori nascono e alla primavera che ci invita a godere della sua fugace presenza.

Denise Spirito